WP Rocket: come gestire caching, performance e pre-loader di siti web

Vuoi ottimizzare le performance del tuo sito web? Scopri tutti i vantaggi di WP Rocket, uno dei plugin di caching per WordPress più utilizzati del momento.
WP Rocket

WP Rocket, tutti i vantaggi

È sempre più facile rallentare il proprio sito WordPress riempiendolo di contenuti, media e plugins che risultano necessari per aumentare la permanenza di visitatori nel sito ma questo non può andare a impattare negativamente i tempi di risposta del sito o l’esperienza utente. Soprattutto se non si ha controllo sull’hosting. 

Questo significa che il sito necessita di un plugin di cache e ottimizzazione, come WP Rocket, che ti permetta di cachere il sito e ottimizzare le risorse multimediali e alcuni frammenti di codice. Questo, fatto correttamente, risulta quasi miracoloso: la presenza di cache permette di utilizzare molto meglio la connessione e ottimizzare e/o comprimere tutta una serie di risorse che risultano più o meno impattanti sul sito ottenendo un miglioramento della connessione e dell’esperienza dell’utente.

Il problema è che, fatto male, può produrre comportamenti inaspettati e glitch grafici, se non addirittura veri e propri errori nel sito, che rovinano sia la navigabilità del sito che le funzionalità del sito e, di conseguenza, l’esperienza dell’utente del sito. Per questo la scelta di un buon strumento di caching e ottimizzazione risulta particolarmente importante per un sito internet.

Attualmente uno dei migliori plugin per la cache è, per l’appunto, WP Rocket, plugin premium che viene continuamente aggiornato e ottimizzato per le nuove esigenze e i nuovi sistemi di cache, e che è altamente supportato dai sistemi di cache degli hosting più diffusi. Ha inoltre un occhio di attenzione per gli amministratori dei siti e i web developer grazie ad alcuni tool interni e interfacce per la gestione e il controllo delle operazioni di ottimizzazione.

Vuoi ottimizzare le performance del tuo sito con WP Rocket?

Cosa bisogna fare per ottimizzare il sito

L’ottimizzazione di un sito solitamente è una battaglia continua (sviluppo nuovi contenuti  nuovi contenuti, aggiunta nuovi plugin, aggiornamenti dei plugin, aggiornamento del tema…) che portano i siti (vittime in questo caso degli eventi) a scendere nei risultati dei motori di ricerca o a essere particolarmente lenti nella navigazione o venir deformati dalla combinazione aggiornamenti e ottimizzazioni/compressioni. Per quanto riguarda le ottimizzazioni dei siti solitamente ci sono tre fronti da tenere per mantenere o aumentare la propria posizione nei motori di ricerca:

  • Risorse multimediali ottimizzate: i media (video, foto, audio) andrebbero pensati con dimensione e peso coerenti con le necessità del sito e ottimizzate di conseguenza
  • Risposta rapida del server: ridurre al minimo i tempi di elaborazione dati e risposta del server per mantenere l’ engagement alto
  • Deve mantenere l’aspetto grafico coerente: anche se viene utilizzata una cache o vengono ottimizzati i media nulla della grafica e dei contenuti si deve deformare/perdere/alterare 

Questi tre fronti vanno tenuti sia sul lato Desktop sia lato Mobile cosa che complica il lavoro e implica un minimo di competenze tecniche a meno di non avere un buon plugin che ti gestisce tutta una serie di casistiche in modo semplificato. E WP Rocket semplifica molto questo lavoro una volta che attivi il plugin e lo configuri correttamente.

Ottimizzare le risorse multimediali

Una delle parti più “pesanti” del sito sono i contenuti multimediali (audio, video e foto) che vanno visualizzati nelle pagine del sito e solitamente sono il 70% della dimensione della pagina web per cui riuscire a ottimizzare le dimensioni delle immagini (e dei media) e convertire in formati di media più moderni e pensati per il web. Questo significa utilizzare tool per ottenere media più performanti e correttamente mirati alle esigenze della situazione.

Ad esempio un e-commerce e un sito di un fotografo hanno esigenze diverse per quanto riguarda la qualità dei media e quindi vanno ottimizzate in modo coerente con le richieste.

Per fare ciò è possibile configurare in WP Rocket la compressione e la conversione dei media in formati più ottimizzati per l’utilizzo nel web e permette tutta una serie di complesse ottimizzazioni per i js e css (che possono diventare piuttosto pesanti facilmente) lasciando comunque la possibilità all’utente di ottimizzare tutte le impostazioni per ottenere il miglior risultato per le esigenze del sito. Inoltre supporta la compressione gzip che permette di migliorare le prestazioni del sito web soprattutto nel caso dei dispositivi mobili o nel caso l’ utente abbia problemi di connettività.

Risposte rapide dal server

Uno dei fattori da ottimizzare per migliorare le metriche di un sito sono i tempi di risposta del server. Ovviamente questo dipende molto dalla dimensione dei file del sito ma quel problema lo abbiamo già affrontato nella precedente parte attraverso la compressione.

In questo caso, per velocizzare ancora di più le cose, utilizzeremo sistemi di cache (in questo caso plugin di caching) dove vengono salvati i dati e le pagine più richieste e, di conseguenza, si riduce il tempo di elaborazione delle pagine e, di conseguenza il tempo di risposta migliorando l’ esperienza utente.

WP Rocket viene con un sistema di caching integrato molto efficiente e praticamente invisibile all’utente che può fare autonomamente la gestione della cache. Questo sistema proprietario di WP Rocket può venire configurato in modo standard (ottimale per la maggior parte dei siti esistenti), in modo molto custom (a volte con dei settaggi spiegati in modo troppo tecnico che non fanno altro che complicare o spaventare l’utente) o può venir disattivato in toto e configurato un sistema alternativo di cache o è possibile lasciare il sito senza cache (cosa che noi, come hosting, sconsigliamo fortemente).

Ovviamente è anche possibile avere un sistema di cache limitato a solo parte delle pagine in modo da evitare che le parti del sito che si aggiornano continuamente rilancino un check della cache per tutto il sito (cosa pesante e inutile se viene applicata una corretta politica di cache delle pagine e contenuti multimedia).

Un altro sistema per ridurre il tempo di caricamento e migliorare i risultati di seo e i risultati sui motori di ricerca è l’ ottimizzazione del database. Anche se questo non viene fatto direttamente da WP Rocket, il plugin si occupa di ottimizzare le query del sito, ottenendo così miglioramenti per quanto riguarda la velocità del sito WordPress.

Deve mantenere l’aspetto grafico coerente

Le ottimizzazioni che fai nel tuo sito, come la compressione dei media, può causare errori nella grafica o incoerenze che non sono desiderate o rompono completamente il sito.

Bisogna quindi sempre fare attenzione agli effetti delle ottimizzazioni nel sito sia nella struttura che nelle funzionalità che nei contenuti.

Per questa ragione WP Rocket permette di configurare cache e ottimizzazione media in modo da includere, escludere o limitare parte delle risorse o di gestirle in modo differente per evitare glitch grafici o altri problemi e ha delle impostazioni e dei comandi per il debug della cache e delle altre funzioni che possono deformare o compromettere la grafica.

Quindi WP Rocket mi risolve tutto?

Quasi. WP Rocket è uno strumento che serve a migliorare una situazione non ottimale ma serve comunque sapere quello che si sta facendo e cosa si tocca.

Il plugin stesso ha un ottimo supporto e aggiornamenti che vengono rilasciati in maniera continua ogni qual volta ci siano effettive necessità per cui risulta sempre al passo con le tecnologie dei siti WordPress.  

Altro punto di forza sono le impostazioni iniziali del plugin che possono risolvere i problemi dei siti ma alcuni problemi dipendono anche dal tema utilizzato e dagli altri plugin presenti sul sito per cui bisogna sapere cosa si sta facendo per avere i risultati migliori.

Un buon tecnico è in grado di migliorare le impostazioni preimpostate cambiando alcune in modo da ottenere un settaggio più mirato al sito specifico. Per questo consigliamo sempre di affidarsi a delle persone che hanno esperienza nella cosa e ti danno delle metriche specifiche nelle ottimizzazioni fatte o da fare. In questo modo è misurabile l’impatto del WP Rocket nel sito e si può pensare a migliorare le parti più problematiche o cambiare le impostazioni che, al posto di migliorare, abbassano le performance del sito.

Vuoi ottimizzare le performance del tuo sito con WP Rocket?

Condividi su:

Articoli correlati

Scopriamo insieme in questo articolo quale impatto ambientale hanno i servizi internet e quali sono gli step da seguire per rendere un sito web sostenibile per il pianeta.
In questo articolo analizziamo le differenze dei tre tool di analytics self-hosted (Plausible, Matomo e Matomo WordPress) e i loro rispettivi problemi.
Farti gestire l’hosting ti conviene? In questo articolo scoprirai tutti i vantaggi di un hosting gestito, licenze comprese!
×

Ti serve aiuto? Parla con noi!

×